Menù

APERITOUR

Chi ha detto che per viaggiare bisogna per forza prendere un aereo? 

Ci sono viaggi che non necessitano di costi elevati e l’unico costo sarebbe affinare i nostri sensi per poterci perdere, camminando, o immaginando, o ascoltando, o guardando, nella maestosità di ciò che ci circonda.

Il giorno 20 febbraio 2018, i soci del Club Rotaract Napoli Castel dell’Ovo, hanno percorso ottanta chilometri di scaffalature, letto diciassette milioni di nomi e ammirato centinaia di migliaia di pagamenti e dettagliate causali, presso la sede della Fondazione Banco di Napoli, in Via dei Tribunali 213, nel Cinquecentesco Palazzo Ricca. 

Un viaggio immaginario nella Napoli di un tempo, dal 1573 sino ad oggi, che ha reso tutti custodi dei segreti bancari di Caravaggio e del Principe di San Severo, riposti nel più grande e antico archivio bancario del mondo.

E come ogni viaggio che si rispetti anche questo è giunto al termine, ma ogni fine vuole sempre un nuovo inizio, segnato, in questa occasione, dall’incontro con i giovani creatori della prima piattaforma (al mondo!) di social crowfunding, Meridonare. 

Riusciranno i nostri “eroi” a salvaguardare tutti questi grandi arcani? La speranza è questa! 

Al prossimo Rotar-Act!