Menù

Rafting per il Rotaract Med MDIO: uniti per la tutela dei minori

Il Rotaract Club Salerno, dopo le prime assemblee ed attività, ha iniziato a concretizzare i progetti prefissatisi per questo anno sociale. Il mese di Ottobre, infatti, lo ha visto impegnato su più fronti.

In primis, il comune desiderio di consolidare e rafforzare costantemente i rapporti di amicizia in vista dei mesi a venire, ha dato impulso e incentivo alla realizzazione dell’evento “Rotaract Adveture: Rafting”, tenutosi Domenica 4 Ottobre, presso la struttura “Trekking&Paddles”, sita in Selva Nera, una piccola località di Postiglione.

I soci del Rotaract Salerno si sono fatti promotori di una grande iniziativa di Service, in Interclub con altri 12 Club provenienti dalle diverse Zone del Distretto Rotaract 2100, e il risultato è stato una giornata di sport estremo in massima sicurezza, per offrire un’avventura emozionante sulle rapide del fiume Sele.

I presenti hanno avuto modo di rinfrancare anzitutto lo spirito, attraverso il contatto con l’incontaminata natura nella quale la struttura è immersa, completamente circondati da folta vegetazione, alberi, verdi distese e pareti rocciose costeggianti il limpido fiume, che fanno da cornice ad uno stupendo scenario fiabesco; e poi, direi soprattutto il corpo.

Infatti, dopo aver avuto ampie e dettagliate spiegazioni pratiche sulle modalità di utilizzo delle pagaie e sulle movenze e posture da assumere a bordo del raft dal disponibilissimo e gentilissimo staff del “Trekking&Paddles”, per gli amanti del rischio e delle forti emozioni è stato possibile cimentarsi nel rafting vero e proprio, cavalcando le onde e affrontando l’insidioso, se pur non temibile, fiume Sele.

La piacevole giornata è proseguita con un ottimo pranzo, tenutosi nella stessa struttura, e si è conclusa con un bucolico e sereno pomeriggio simposiaco, all’insegna dell’amicizia e del rispetto.

Con il Patrocinio di Unicef Campania, lo scopo del Service è stato quello di sostenere il Progetto Rotaract Med MDIO, finalizzato a prestare attenzione ed aiuto ai rifugiati siriani data la delicata ed allarmante situazione in cui versano.

La sopracitata iniziativa mira ulteriormente ad intervenire, anche in ossequio al protocollo d’intesa stipulato con il Comitato Unicef Campania, su aspetti vitali essenziali dei rifugiati stessi, quali salute, nutrizione, educazione e protezione infantile.

med mdio

Nello stesso spirito, il Rotaract Salerno ha aiutato la Fondazione Rachelina Ambrosini nel Progetto “Non ce ne laviamo le mani “, organizzando un punto di raccolta di materiale igienico, destinato ai poveri, ai profughi, ai senzatetto: grazie soprattutto agli Scout d’Europa, sarà possibile portare questi materiali (sapone, spazzolino, dentifricio, bagno schiuma…) in piazza San Francesco per tutto il mese di Ottobre.